siti per scaricare musica gratis mp

siti per scaricare musica gratis mp

Sei alla ricerca di nuovi brani musicali da ascoltare direttamente sul tuo computer e su tutti gli altri dispositivi che possiedi ma non hai voglia di metter mano al portafogli per riuscirci, né di installare dei software per il download della musica?
Allora direi proprio che oggi è il tuo giorno fortunato.
Mi chiedi perché?
Beh, semplice:
perché con questo mio articolo desidero giust’appunto soffermarmi sulla questione, andandoti a indicare quelli che, a parer mio, sono i migliori siti per scaricare musica gratis in MP3.
Contento?

Qui sotto, trovi dunque elencati quelli che ritengo essere i migliori portali della categoria.
Sono semplicissimi da usare e consentono di effettuare il download di canzoni in formato MP3 in maniera totalmente gratuita.
Servendotene, potrai scaricare grandi successi radiofonici, creazioni di artisti emergenti, colonne musicali che sono state distribuite mediante licenza Creative Commons ed effetti sonori di vario tipo.
Insomma, ci sono un mucchio di brani tutti da scoprire che non aspettano altro che te e che, vedrai, sapranno stupirti e appassionarti.

Allora?
Che ne diresti di mettere finalmente le chiacchiere da parte e di entrare nel vivo dell’argomento?
Si?
Ottimo! Suggerisco di non perdere altro tempo prezioso, di rimboccarci le maniche e di iniziare a concentrarci sul succo della questione.
Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti più che soddisfatto.
Buona lettura e, ovviamente, buon download!

Indice

  • Siti per scaricare musica gratis MP3 da Internet
    • Bee MP3
    • MP3Juices
    • Archive.org
    • Free Music Archive
    • SoundCloud
    • NoiseTrade
    • ccMixter
  • Servizi per lo streaming musicale

Siti per scaricare musica gratis MP3 da Internet

Ti interessa capire quali sono i migliori siti per scaricare musica gratis in MP3?
Allora continua pure a leggere.
Nei passi successivi, infatti, trovi indicati tutti quelli che, a mio avviso, rappresentano i migliori portali appartenenti alla categoria in questione.
Mettili subito alla prova e sono certo che non te ne pentirai!

Bee MP3

IMMAGINE QUI 1

Il primo sito per scaricare musica gratis in MP3 che voglio suggerirti di prendere in considerazione è Bee MP3, un motore di ricerca che permette di scaricare canzoni da svariati servizi Web in una manciata di clic.

Per servirtene, collegati alla relativa home page e cerca il brano che vuoi scaricare, digitando la parola chiave di riferimento nell’apposito campo che si trova in alto al centro; dopodiché fai clic sul bottone Search.
Se vuoi, puoi effettuare una ricerca più mirata, selezionando preventivamente l’opzione Song oppure quella Artist, in modo tale da cercare le parole chiave di riferimento solo all’interno del titolo del brano oppure nel nome dell’artista.

Successivamente, clicca sul risultato di ricerca più pertinente tra quelli che ti vengono proposti e fai clic sul pulsante Proceed to download presente nella nuova pagina Web visualizzata, così da avviare il download.

Ti segnalo inoltre che alcuni dei brani disponibili sul servizio possono essere riprodotti anche direttamente dal browser:
per riuscirci, ti basta premere sull’apposito bottone Play annesso al player presente nella pagina Web che ti viene mostrata dopo aver fatto clic sul titolo del brano.

MP3Juices

IMMAGINE QUI 2

MP3Juices è un altro motore di ricerca che permette di reperire e scaricare brani in formato MP3 sul computer.
Utilizzarlo è estremamente intuitivo, al punto tale che spiegare come funziona diventa praticamente superfluo.

Ad ogni modo, per sfruttare il servizio devi recarti sulla sua home page, digitare il titolo del brano che ti interessa oppure il nome dell’artista nel campo di ricerca posto al centro e cliccare sul pulsante Search situato a destra.

Attendi poi qualche istante affinché ti venga mostrato l’elenco dei risultati disponibili, individua il brano di tuo interesse e fai clic sul relativo bottone Download, dopodiché clicca sul pulsante Download MP3 (HD) e il gioco è fatto.
Se vuoi, puoi anche ascoltare il brano scelto in streaming, semplicemente facendo clic sul pulsante Play che trovi in sua corrispondenza.

Archive.org

IMMAGINE QUI 3

Archive.org è un altro bel sito che, pur non rientrando propriamente nella categoria dei portali dedicati al download di MP3, merita di essere menzionato per lo scopo a cui è preposto e per l’enorme quantità di musica di varia natura che è possibile trovare in esso.

Il portale, infatti, ha l’obiettivo di consentire l’accesso universale alla conoscenza, raccogliendo e mettendo a disposizione degli internauti contenuti culturali di varia tipologia tra cui rientrano, per l’appunto, anche i brani musicali. Su questo sito, dunque, è possibile trovare migliaia di brani e album non più protetti da copyright, registrazioni live di concerti e molto altro ancora.
Insomma, visitarlo è praticamente d’obbligo.

Ciò detto, collegati alla sezione del sito dedicata al repertorio musicale e scegli una delle categorie elencate al centro della pagina.
Se così facendo non riesci a trovare della musica che ti interessa, puoi aiutarti con i filtri nella barra laterale di sinistra oppure puoi effettuare una ricerca per parola chiave, digitando quella di tuo interesse nel campo apposito situato in alto a sinistra.

Quando trovi un brano che pensi possa piacerti, clicca sul suo titolo e avviane il download selezionando prima la voce VBR MP3 nella barra laterale di destra e poi il titolo del file, tenendo però presente che non tutti i file audio sono disponibili per il download.

Se invece che procedere con il download di un dato brano musicale preferisci ascoltarlo in streaming, ti comunico che puoi riuscirci semplicemente facendo clic sul pulsante Play che trovi in corrispondenza del player, nella parte in alto della pagina che ti viene mostrata dopo aver selezionato il nome del file.

Free Music Archive

IMMAGINE QUI 4

Un altro sito Web per reperire brani in formato MP3 che voglio consigliarti di visitare è Free Music Archive.
Ospita tantissimi brani che si possono scaricare liberamente da Internet, in quanto non più protetti da copyright o che comunque vengono concessi gratuitamente al pubblico da parte dei rispettivi autori.

Per dare uno guardo all’intero catalogo di Free Music Archive, recati sulla relativa home page, clicca sul pulsante Search FMA che si trova in alto a destra e digita il titolo del brano di tuo interesse nel campo Search, situato a sinistra; dopodiché clicca sul bottone con la lente d’ingrandimento per avviare la ricerca.
Se necessario, puoi anche affinare la visualizzazione dei risultati di ricerca, usando i filtri che trovi nella parte in alto della pagina.

Oltre che così come ti ho appena indicato, puoi scegliere di visualizzare i brani musicali per genere musicale oppure per classifiche.
In tal caso, quello che devi fare è posizionare il cursore del mouse sulla scheda Genres posta in alto e selezionare il genere musicale che più ti attira dal menu che vedi comparire.
In alternativa, porta il cursore sulla scheda Charts e scegli se visualizzare la classifica dell’ultima settimana (Past week), dell’ultimo mese (Past month) oppure di sempre (All time).

Quando trovi un brano che ritieni possa interessarti, clicca sul bottone con freccia posto in corrispondenza del suo titolo per scaricarlo sul tuo PC.
Se vuoi, puoi anche ascoltarlo in streaming, facendo clic sul bottone con il simbolo Play posto sempre in corrispondenza del titolo.

SoundCloud

IMMAGINE QUI 5

Pur non trattandosi propriamente di un sito Internet per scaricare musica, SoundCloud merita comunque di essere inserito in un articolo sull’argomento:
si tratta, infatti, di una piattaforma musicale tramite cui musicisti e deejay condividono i propri lavori sul Web.
Al suo interno, dunque, è possibile trovare remix di brani famosi e opere del tutto originali.
 Non tutti i brani, però, sono disponibili per il download:
alcuni di essi, infatti, possono essere ascoltati solo ed esclusivamente in streaming.

Mi chiedi come si utilizza?
Nulla di più semplice! Collegati alla pagina iniziale del servizio e clicca sul bottone Esplora le playlist di tendenza che si trova in basso, per poter visualizzare subito le playlist con quelli che sono i brani più “gettonati” del momento. Se vuoi effettuare una ricerca più mirata, serviti del campo apposito che trovi al centro nella home del servizio o in alto in tutte le altre pagine, digita le parole chiave di tuo interesse e clicca sul bottone con la lente d’ingrandimento collocato sulla destra.

In tutti i casi, quando trovi qualche brano che pensi possa interessarti, clicca sul relativo titolo.
Per effettuare il download del brano scelto (se possibile), dovrai poi cliccare sul pulsante della freccia situato a destra.
Per la riproduzione in streaming (che è sempre disponibile), invece, devi fare clic sul pulsante Play che vedi comparire sulla sinistra.

NoiseTrade

IMMAGINE QUI 6

NoiseTrade è un altro tra i siti per scaricare musica gratis in MP3 che ti suggerisco di prendere in considerazione.
Infatti, ospita centinaia e centinaia di brani realizzati da artisti e band indipendenti in cerca di visibilità.

Per servirtene, collegati alla sua pagina principale e comincia a esplorare la selezione delle novità più interessanti (NOTABLE), quella dei brani maggiormente apprezzati del momento (TRENDING) e delle canzoni aggiunte di recente (NEW).

Seleziona, dunque, la cover del disco che più ti interessa e, nella pagina che si apre, clicca sul pulsante Enter Email to Stream and Download Full Tracks.
A questo punto, dovrai effettuare una rapida registrazione al servizio, utilizzando l’indirizzo email oppure l’account Facebook.

A registrazione eseguita, fai clic sul pulsante Download, per scaricare l’intero album selezionato.
Se, invece, preferisci ascoltare in streaming i brani musicali che compongono l’album scelto, fai semplicemente clic sul pulsante Play che trovi in corrispondenza del titolo di ognuno.

Ti faccio notare che puoi anche sfogliare le canzoni in base al loro genere di appartenenza, portando il puntatore del mouse sul menu Music collocato in alto, e che puoi effettuare una ricerca per parole chiave, utilizzando l’apposito campo situato in cima a tutte le pagine del sito.

ccMixter

IMMAGINE QUI 7

Se hai la necessità di reperire musica da utilizzare per progetti di vario genere e se ti piacciono i remix, non posso far altro se non suggerirti di rivolgerti a ccMixter:
si tratta di un portale che promuove la cultura del remix fornendo contenuti musicali sotto licenza Creative Commons.

Per servirtene, recati sulla home page del sito, clicca sulla voce tag seach che si trova in alto e, tramite le apposite caselle collocate sempre in alto, seleziona generi, strumenti e stile di tuo interesse, dopodiché consulta l’elenco sottostante per visualizzare i risultati della ricerca.

Se, invece, vuoi effettuare una ricerca mirata, devi utilizzare l’apposito campo che si trova nella parte in alto a destra del sito, digitandovi all’interno le parole chiave che ti interessano e cliccando poi sul pulsante con la lente d’ingrandimento adiacente.

Quando trovi un brano che pensi possa interessarti, premi sul pulsante Play in corrispondenza del titolo per ascoltarlo in anteprima.
Se ti convince, clicca anche sul bottone con la nuvola con al centro una freccia e successivamente sul pulsante Download, per effettuarne subito il download sul tuo computer.

Servizi per lo streaming musicale

IMMAGINE QUI 8

Per concludere, voglio parlarti dei servizi per lo streaming musicale.
Considerando la loro natura, menzionarli in un tutorial incentrato sui siti per scaricare musica in MP3 potrebbe apparire inappropriato:
in realtà, però, la maggior parte di questi servizi consente anche il download di brani, album e playlist, al fine di garantirne la riproduzione offline.

L’unica cosa di cui occorre tener conto è che la funzione per scaricare i brani localmente è riservata agli utenti che scelgono di sottoscrivere un piano a pagamento, il quale, però, nella maggior parte dei casi, può essere provato gratuitamente per un periodo di tempo limitato, a patto di essere dei nuovi iscritti.

Se la cosa ti interessa, dunque, qui di seguito trovi segnalati quelli che rappresentano i migliori servizi per lo streaming musicale attualmente disponibili su piazza.

  • Spotify – è stato uno tra i primi servizi per lo streaming musicale a far capolino sul mercato italiano e attualmente è ancora il più usato.
    È fruibile tramite player Web, sotto forma di client per Windows e macOS, come app per Android e iOS/iPadOS e su molti altri dispositivi, come la PS4 e gli Amazon Echo.
    Propone un piano di base a costo zero con spot pubblicitari e altre limitazioni, tra cui l’impossibilità di scaricare i brani per l’ascolto offline.
    Per ovviare alla cosa, occorre sottoscrivere l’abbonamento a pagamento, avente un costo pari a 9,99 euro/mese (oppure 119,88 euro/anno).
    I nuovi utenti possono però provarlo gratuitamente per tre mesi.
    Per maggiori dettagli, consulta il mio tutorial su come funziona Spotify.
  • Apple Music – è il servizio per lo streaming musicale di Apple.
    Può contare su un ricchissimo database che viene aggiornato in maniera piuttosto frequente.
    Include anche la Libreria musicale di iCloud, la quale consente di caricare sul cloud di Apple e di sincronizzare su tutti i propri dispositivi i brani preferiti (inclusi quelli che non fanno parte del catalogo del servizio).
    È fruibile via Web (ancora in versione beta) e su macOS e su Windows tramite iTunes (che su Mac è preinstallato), mentre su smartphone e tablet il servizio lo si trova integrato nell’app Musica per iOS ed è fruibile sotto forma di app dedicata per Android.
    Inoltre è compatibile con Amazon Echo. Costa 9,99 euro/mese (oppure 99 euro/anno), ma i nuovi utenti possono provare il servizio a costo zero per 3 mesi.
    Per saperne di più, leggi la mia guida su come funziona Apple Music.
  • Google Play Music – è il servizio per lo streaming musicale di Google.
    Si può usare tramite il client Web oppure mediante l’app per Android e per iOS/iPadOS.
    Presenta un prezzo pari a 9,99 euro/mese, ma i nuovi utenti possono provare gratis il servizio per 30 giorni.
    Per maggiori informazioni, consulta la mia guida incentrata su come funziona Google Play Music.
  • Amazon Music – è il servizio per lo streaming musicale lanciato da Amazon.
    Presenta un prezzo pari a 9,99 euro/mese (oppure 99 euro/anno per i clienti Prime), ma i nuovi utenti possono provarlo a costo zero per 30 giorni.
    Da notare, poi, che tutti gli abbonati ad Amazon Prime possono accedere gratuitamente a una versione ridotta che offre l’accesso a 2 milioni di brani e limita l’ascolto a 40 ore al mese.
    È utilizzabile mediante il client Web, per Windows e per macOS, come app per Android e per iOS/iPadOS e su Amazon Echo.
    Per saperne di più, leggi la mia guida dedicata a come funziona Amazon Music Unlimited.
  • YouTube Music – è il servizio per lo streaming musicale ufficiale di YouTube e si basa sul relativo database.
    Si può usare gratis, ma per l’ascolto offline e per accedere al altre funzioni extra bisogna sottoscrivere l’abbonamento a pagamento, che presenta un costo pari a 9,99 euro/mese.
    I nuovi utenti, però, possono provare il servizio gratis per 30 giorni.
    È accessibile tramite client Web e come app per Android e per iOS/iPadOS.
    Per tutti gli approfondimenti del caso, ti consiglio la lettura del mio post specifico su come funziona YouTube Music.

Attenzione: scaricare abusivamente da Internet musica protetta da copyright è un reato.
Questo tutorial è stato scritto a puro scopo illustrativo.
Non è mia intenzione incentivare la pirateria e pertanto non mi assumo alcuna responsabilità su come utilizzerai le informazioni contenute in esso.